Leonardo a Palazzo Vecchio

da 11 Aprile 2019 a 24 Luglio 2019

Fino al 24 giugno nella splendida Sala dei Gigli di Palazzo Vecchio in piazza della Signoria, sono esposti 12 fogli del Codice Atlantico, la più ampia raccolta di disegni e di scritti di Leonardo da Vinci al mondo. I Fogli scelti dalla curatrice Cristiana Acidini, sono quelli in cui Leonardo parla di Firenze, la città dove si formò e che gli diede la prima notorietà. Sono fogli scritti tra gli anni Settanta del Quattrocento fino al 1519, anno della sua morte e evocano vita, pensiero e filosofia del genio di Leonardo con aspetti quotidiani sorprendenti, come le frasi che criticano la prospettiva dei dipinti dell’amico Botticelli. Soprattutto raccontano del legame profondo di Leonardo a Firenze nonostante dal 1482 si trasferì a Milano quindi in Francia. 

La mostra “Leonardo da Vinci e Firenze: fogli scelti dal Codice Atlantico” è così un’occasione unica per vedere questi fogli del Codice Atlantico, conservato alla Biblioteca Ambrosiana di Milano, che ricostruiscono la vita di Leonardo a Firenze, prestati per le celebrazioni dell’Anno di Leonardo a 500 anni dalla morte del maestro. 

Chiude la mostra il misterioso dipinto Busto del Redentore, attribuito all’allievo prediletto di Leonardo, il Salaì, ma ancora oggi oggetto di riflessioni sulla reale paternità dell’opera. L’immagine del Cristo infatti è ritratta con la dolcezza e l’empatia che solo Leonardo seppe esprimere. 

 

 

 

 

richiesta di informazioni<< Indietro